Il dente avvelenato

image_pdf

denti avvelenatiAbbiamo appreso i principi corretti dell’alimentazione naturale dell’Uomo, Arnold Ehret nel suo libro “Il Sistema di Guarigione della dieta senza muco” spiega magistralmente come si può arrivare a mangiare correttamente con l’utilizzo delle diete di transizione raggiungendo quindi una salute radiante.

Tuttavia succede che per quanto vi siano persone che seguono scrupolosamente un’alimentazione che non genera condizioni patologiche, a base di frutta e verdura ed escludono il consumo di prodotti animali, non riescono tuttavia a liberarsi di tutti i disturbi e fastidi che affliggono il loro corpo.

Una eventualità è costituita dagli amalgami dentali, molte persone hanno provveduto la rimozione dalla loro bocca di tali sostanze tossiche, ma ancora i disturbi, seppur leniti non se ne vogliono andare.

Inoltre chi segue un percorso salutistico provvede anche alla pulizia dei vari organi del corpo con programmi di disintossicazione specifici per il colon, il fegato, i reni, la cistifellea, per espellere vermi e altri parassiti, e anche dopo tutto questo i benefici ci sono ma si percepisce che non tutti i disturbi sono stati risolti.

Se non è qualcosa che viene generato dall’alimentazione, da dove vengono questi disturbi che il digiuno e i vari programmi e protocolli di pulizia, anche se li attenuano, non inducono la loro remissione? L’alimentazione è corretta, le varie pulizie sono state fatte e gli amalgami non ci sono più.

Molti si disperano, variano la dieta, fanno esercizio fisico, prendono vitamine e altri integratori, non bevono alcol, non fumano, seguono uno stile di vita quasi monacale, ma la salute radiante sembra molto lontana.

Quindi? Ho avuto modo di comunicare con Lorenzo Acerra, autore di molti libri sugli amalgami, sul magnesio, il fluoro  e altro, e adesso la cosa mi è realissima. I denti guasti, ma anche quelli devitalizzati e apparentemente in buono stato, sono dei cadaveri in decomposizione in bocca che nel processo di decomposizione producono tossine che il corpo deve eliminare in continuazione. Essendo quelle tossine almeno cinque volte più tossiche di quelle prodotte dalla fermentazione e putrefazione delle proteine degli alimenti errati, il dispendio di energia necessaria per neutralizzarle è notevole. Di fatto la persona che si trova quei denti e radici devitalizzate può essere soggetta a stanchezza cronica e di solito è stremata quando è a tre quarti della sua giornata lavorativa, senza considerare i vari disturbi e malesseri quotidiani e anche gravi patologie.

La soluzione a quella condizione cronica di malessere è rimuovere quei denti marci o devitalizzati. Poi si provvederà al ripristino della bocca con materiali adeguati, ma per recuperare la salute quello è il primo passo.

Comprendo che i più avranno da ridire sulla rimozione dei denti. Il dentista classico ti dirà sempre che “si può tentare di salvare” il dente. E’ la parola “salvare” che fa il lavaggio del cervello, chi non vuole salvare quel suo piccolo dente, come se fosse un bambino con una fievole speranza di sopravvivere?

Anche la maggior parte dei professionisti sinceramente motivati non riescono a superare lo scoglio della rimozione del dente. La parola “salvare” agisce anche su di loro.

Viene “salvato” il dente ma non il paziente!

La medicina del mainstream non lo sa o non vuole sapere che quei denti morti sono in continuo deterioramento e rilasciano tossine nel corpo. Però sono dispostissimi ad amputare un arto incancrenito, non differente dal dente marcio, per salvare il paziente, e persino quando il paziente non vuole, intervengono d’autorità.

Quelle che seguono sono sette testimonianze di persone che hanno risolto la loro malattia e i loro disturbi semplicemente rimuovendo uno o più denti.

Prima testimonianza

testimonianza 1 rimozione denti guastiLe mie condizioni erano pessime, avevo dolori cronici al collo e mal di testa intensi, mi sentivo come se avessi corpi estranei in testa.

Dopo aver fatto rimuovere tutti gli amalgami le cose cambiarono e il dolore al collo smise. I dolori alle orecchie smisero, Ma passato del tempo, vengo colpita da una strana allergia, all’aria aperta e al polline. Non avevo mai sofferto di queste allergie prima. La devitalizzazione a questo dente, che risaliva a parecchi anni prima, e che era stata rifatta un po’ di volte, perché salvare il dente è messo sopra ad ogni altra considerazione, era proprio la causa di questo dolore cardiaco.

All’incirca nei primi anni ’90 incontrai Robert, che con riferimento alle mie reazioni allergiche, mi disse: ”Bisogna estrarlo il dente”. Il mio attaccamento al dente era forte, lo ricordo bene, e a chi piace togliersi un dente?, anche poi per il lavaggio del cervello del “salvare quel dente in qualsiasi condizione possibile”.

Ma il dente dava continuamente problemi, faceva male, aveva sempre qualcosa e si capiva a quel punto che stava diventando sempre peggio e alla fine accettai la proposta di estrarlo. La miglior cosa che potessi fare davvero. Non solo il dolore smise, ma tutte le mie reazioni allergiche scomparvero da un giorno all’altro e la mia salute è migliorata progressivamente di 10, 20, 100 volte. Ad ogni livello mi sentivo che la mia esistenza era migliorata.

Seconda testimonianza

testimonianza-2 rimozione denti guasti[...]e quando ciò accadde persi un paio di denti in fondo, e ci fu un’infezione da un’altra parte. A causa di questo, l’ascesso era evidente, andai dal dentista e dissi: “per me va bene che le due radici vengano bucate e, una volta estratta la polpa infetta, vengano rinchiuse in qualche modo”. Ma i denti diventarono del tutto neri. Durante tutto quel periodo stavo male, ero giù di corda, letargico. Il problema alla schiena cominciò allora. E semplicemente non avevo energia per fare niente. Se per esempio dovevo darmi da fare per falciare il prato, mi dicevo: “Oh, lo farò domani.”

[...]Se rimango con i due denti neri, allora mi tengo anche anche i mal di testa, oppure faccio l’altra scelta, considerare di salutare questi miei vecchi compagni ( i due denti), e allora si sistemeranno grandi problemi. Lo sapevo già da prima che sarei migliorato togliendoli, e così è avvenuto immediatamente, ed ancor di più ora, e dopo l’estrazione completa, anche la rimozione del mercurio, mi sento un super uomo! Non ti farà amare il falciare il prato, ma diventi in grado di cavalcare la tua vita. Non un solo mal di testa questa settimana e pensa che ne avevo tutti i giorni. In particolare questa narice, che prima era perpetuamente bloccata, ora dopo aver rimosso questi denti è evidente che riesco a inspirare più aria attraverso di essa, anche rispetto a quella che inspiro dall’altra narice. Che cosa dirvi di questa energia, il dolore se ne va mentre invece l’energia inizia a circolare. Mi sento addosso l’energia di un superuomo, potrei volare

Terza testimonianza

testimonianza-3 rimozione denti guastiDa circa sei mesi avevo dei mal di testa davvero forti e li attribuivo allo stress e alla mole quotidiana di lavoro e cose del genere. Faccio attenzione all’alimentazione e a tutto il resto, quindi andai dal dentista per il mio controllo do routine … ogni due anni, sono un po’ restio ad andare dal dentista e feci notare una pallina nella gengiva che mi dava in bel po’ di dolore.

Si infiammava spesso, Robert vi diede uno sguardo e mi disse che non era una cosa buona, per come la vedeva lui. Accettai di leggere alcune notizie sulle cure canalari, feci persino delle ricerche su internet per sapere se vi fossero varie opzioni.

La mia decisione fu di estrarre quel dente che anche aveva iniziato a farmi un po’ male. Le gengive vicino erano peggiorate, e anche la radice. Era un dente frontale, quindi da pensarci due volte.

Ma ecco che dopo due settimane i mal di testa erano cessati del tutto. Tempo due settimane durante le quali ci fu una loro diminuzione e poi fui completamente guarito. Gli impegni di lavoro sono aumentati da allora, quindi penso che i mal di testa erano correlati a quel dente.

Quarta Testimonianza

testimonianza-4 rimozione denti guastiRecentemente mi sono sottoposta ad un bel po’ di bonifica dentale con rimozione di tutti gli amalgami, questo perché da parecchio tempo la mia salute si deteriorava abbastanza, per esempio perdevo molto peso, avevo problemi allo stomaco,.e un po’ prima, un po’ di anni prima di questo ho avuto il cancro, si parla di 20 anni fa.

Mi fu rimossa la metà del mio sistema immunitario, quindi da allora sono rimasta al lumicino per difendermi da eventuali infezioni.

I miei denti avevano davvero un notevole impatto negativo sulla mia salute, tre o quattro ascessi non ricordo neanche più il numero, ma c’era un’infezione particolare che ricorrente che si manifestava nei sei mesi precedenti alla bonifica che stava drammaticamente influenzando in negativo la mia salute. Persi un bel po’ di chili, avevo continua diarrea che durava un paio di settimane alla volta. Ero del tutto disidratata e mi mancava energia.

Ma tutte queste cose ora sono state risolte, e alcuni denti sono stati rimossi. Non ci sono più ascessi e tutti gli amalgami sono stati rimossi e per me è stato come se la mia vita iniziasse daccapo in un altro corpo. Io stessa mi sento una persona diversa! Fantastico tutto quanto! C’è stato un cambiamento a trecentosessanta gradi da quando ho sistemato le cose coi denti. E per finire mi sento anche più attraente!

Quinta testimonianza

testimonianza-5 rimozione denti guastiNon immediatamente, ci vollero due o tre settimane dall’estrazione del dente.

L’effetto è indescrivibile. Mi sento un uomo migliore ora, le sensazioni sono splendide!

Il sollievo riguardava molti doloretti che avevo addosso e il mio livello di energia è così elevato e incredibile che non so come spiegarvelo. Lavoro l’intera giornata senza alcun disagio di sorta. Il mio corpo ora può reggere qualsiasi carico di lavoro mentre prima ero in difficoltà. Continuavo a prendere vitamine su vitamine, ma niente riusciva a migliorare l’organismo.

Appena posso faccio nuoto, è molto più facile ora, e il fatto di respirare meglio è fondamentale, L’inspirazione e l’espirazione sono molto più facili ora. Posso inspirare a fondo senza dover aprire del tutto la bocca come ero costretto in ogni momento del giorno, così pure di notte posso respirare senza l’ausilio della bocca. Prima la situazione era capovolta, completamente capovolta. La condizione patologica che aveva capovolto le mie dita, ve le avevo mostrate prima, ora è molto migliorata. Non sento più i disagi di prima. Prima non potevo toccare niente senza essere preso da una scossa elettrica. Ora posso battere con le dita su qualsiasi oggetto e non sento nulla, ve lo posso far vedere. Che siano la pulizia dei denti o i denti devitalizzati è bene che si guardi ai problemi reali dentali e che si intervenga su di essi, vale la pena con questo dentista. Qualche minuto di disagio con i suoi strumenti chirurgici.

Dopo queste cure come ti senti?

Mi sento splendidamente.

Sesta testimonianza

testimonianza-6 rimozione denti guastiAnni fa decisi di farmi rimuovere gli amalgami. Avevo fatto delle ricerche su questo, stavo avendo alcuni problemi con le otturazioni, quindi decisi che era ora di rimuovere la cosa. E così arrivai da questo dentista, dove si fa la rimozione protetta dell’amalgama.

Mi fu spiegato nei dettagli cosa fanno in questo studio. Seguii il loro protocollo, la bonifica dei metalli, la disintossicazione, la rimozione. Rimozione che avvenne nell’arco di un certo periodo di tempo.

Per due o tre mesi prima di venire dal dentista stavo avendo problemi con il lato sinistro del mio collo. Pensai che si fosse stirato un muscolo, ma non sembrava che la cosa si risolvesse. Però una volta completata la rimozione dell’amalgama e valutata la situazione del dente devitalizzato, decisi per l’estrazione del dente. Questo fu fatto e andò bene.

E la cosa straordinaria qui è che entro due giorni notai che non avevo più quel dolore al collo. E da allora quel dolore non è più comparso. Ed era stato lì per più di due mesi prima della bonifica dentale. Non so, ma secondo me c’era qualcosa lì, quel dente devitalizzato sembra che sia stato il problema.

Settima testimonianza

testimonianza 7 rimozione denti guastiNel settembre 2003 andai dal dentista e mi fu fatta la devitalizzazione di un dente. Tutto sembrava a posto per come potevo capire. Ma 4 mesi dopo, a gennaio 3004, iniziai ad accusare problemi di equilibrio, sensazioni di formicolio e insensibilità a mani e piedi di lì a poco mi mandarono da un neurologo e dopo molti test, TAC puntura lombare, ecc. ecc. mi fu detto che quasi certamente i miei problemi si chiamavano Sclerosi Multipla.

I problemi si evolvevano con il tempo, da gennaio fino a settembre 2004. In quei tre mesi avevo fatto molte ricerche in internet su possibili cause e possibili rimedi che mi potessero servire. Una cosa che spiccava ai miei occhi tra quelle trovate su internet era la rimozione dell’amalgama. Molte persone hanno avuto sollievo da questi sintomi rimuovendo gli amalgami dai denti. Quando venni qui, il mio nuovo dentista, ancora più che rimuovere gli amalgami, mi disse di farmi estrarre i denti. La cosa straordinaria per me è che avendo estratto un dente devitalizzato il settembre 2004, la settimana dopo, letteralmente una settimana di tempo, il mio equilibrio inizio a migliorare e le spiacevoli sensazioni che mi avevano accompagnato per 9 mesi iniziarono a ridursi.

Insensibilità e formicolio, e le condizioni di salute in generale, da allora sono migliorate. Ora siamo a dicembre 2005! Mi sento benissimo, a vedermi camminare nessuno penserebbe che ho problemi di qualche tipo. Non posso forse salire le scale di corsa e forse non posso ancora girare l’angolo con movimenti bruschi. E come se mentalmente io dimenticassi che c’è un problema. In generale comunque le cose vanno bene. Sento di non avere più i problemi che avevo prima e non ce ne sono più che mi tengono sveglio di notte. Non ho più emergenza di urinazione e nemmeno formicolio e insensibilità.

Ci sono giornate belle e giornate brutte che è come è sempre stato, ma prima mi svegliavo e pensavo: “ Ah, io sono quella persona con questa terribile malattia” mentre ora non ci penso molto. In tutta onestà, mi pare che abbia avuto una patologia che era causata da un dente morto. Nel senso che la sua presenza sovraccaricava qualcosa.

Il fatto è che non ho smaltito tutto il sovraccarico, questo no, ce n’è ancora un po’ che richiede la mia attenzione ecco come la vedo. Credo onestamente che quei problemi furono causati certamente da quel dente. Insieme a quello che accadeva allora, c’era un bel po’ di stress e subbuglio emotivo nella mia vita e credo che fu la combinazione di tutte le cose che causo l’innesco di quella bomba. Di certo la situazione è molto cambiata rispetto a quella nell’agosto 2004.

[yframe url='http://www.youtube.com/watch?v=9Bwil0cP0bk? rel=0']

linea orizzontale grafica

Medicinenon.it e Arnoldehret.it sono due siti di Luciano Gianazza.

Medicinenon.it è da molti anni un punto di riferimento per chi vuole liberarsi della disinformazione e poi acquisire la corretta conoscenza.

ArnoldEhret.it è il sito ufficiale degli insegnamenti di Arnold Ehret, raccolti nei suoi libri, fra i quali Il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco è un best seller internazionale. Arnold Ehret ha ritrovato il sentiero, di cui si era persa ogni traccia secoli fa, che porta all'alimentazione naturale dell'Uomo e alla salute perfetta in quanto ripristina la naturale capacità del corpo umano di disintossicarsi da tossine e veleni. In questo mondo avvelenato, il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco fornisce i fondamenti per un'alimentazione e stile di vita che sono essenziali per la buona riuscita dei vari protocolli di disintossicazione.

Tutti i libri originali di Arnold Ehret sono reperibili sul sito www.arnoldehret.it | Libri

Luciano Gianazza Luciano Gianazza

Luciano Gianazza, traduttore dei libri originali di Arnold Ehret, e di Edwar Earle Purinton, scrive articoli di carattere filosofico spirituale che rispecchiano le sue personali esperienze lungo il cammino della conoscenza, oltre ad altri sulla corretta alimentazione dell’uomo. Ha creato il sito NikolaTesla.it per un suo voler ricordare un Uomo, Nikola Tesla, per cui nutre una profonda stima.