Gli enzimi – tossiemia e eliminazione delegata

Tossiemia significa avvelenamento del sangue.

tossemiaMolto tempo addietro, nel 1926, un famoso medico del Colorado il Dr. JH Tilden, scrisse un libro che era il culmine di un’esperienza clinica di lunga durata, Toxemia Explained . Il Dr. Tilden era alquanto radicale. Non credeva che farmaci curassero le malattie. Aveva una tesi semplice: “Ogni cosiddetta malattia è una crisi di tossemia, il che significa che le tossine si sono accumulate nel sangue in quantità superiore al tollerabile. … La crisi, la cosiddetta malattia – la si chiami raffreddore, influenza, polmonite, febbre, emicrania, o febbre tifoidea è un’eliminazione delegata, ossia organi non preposti all’eliminazione, la effettuano in delega degli organi escretori. La natura sta cercando di aiutare il corpo a sbarazzarsi delle tossine.” Toxemia Explained p. 49

Ad una malattia viene dato il nome derivandolo da quello dell’organo che ha fallito di svolgere correttamente le sue funzioni a causa delle tossine accumulate, per esempio polmonite, cardiopatia, laringite, congiuntivite, e altre …iti. Questo concetto di malattia, conosciuto come eliminazione delegata, non è mai stato smentito.

Quello che succede è che le normali vie di eliminazione delle tossine – fegato, reni, colon – sono sopraffatte dalla quantità di veleni che si sono accumulati. Per un istinto di sopravvivenza, Persi altri organi del corpo che non sono stati progettati per l’eliminazione vengono arruolati per sbarazzarsi dei detriti. Tentano misure disperate per espellere i veleni indigesti e putrescenti, spesso Pentando infiammati o malati essi stessi nel tentativo.

Un esempio evidente di questo concetto è l’acne. L’acne non è un problema della pelle. È un’eliminazione delegata: Il sangue e il colon sono così carichi di veleni che si stanno accumulando più rapidamente di quanto ne riescano ad eliminare che il corpo tenta una soluzione estrema: espelle i veleni attraverso l’organo più esteso del corpo: la pelle. Una via di fuga alternativa. I veleni uscendo attraverso la pelle la irritano, causando rossori ed eruzioni cutanee tipo pustole o vesciche. Per questo motivo creme e lozioni per la pelle non fanno molto. Non è un problema della pelle. È un problema di avvelenamento cronico del sangue tramite una dieta indigeribile. Le persone del Terzo Mondo raramente hanno l’acne. (Per lo meno fino a quando non iniziano a mangiare “all’occidentale”). L’acne è una malattia di eccessi, una conseguenza dello stile di vita dei fast food.

L’eczema cronico “inguaribile” e la psoriasi spesso rientrano nella stessa categoria. La gente soffre inutilmente per anni con queste malattie, sotto la direzione del loro dermatologo ben intenzionato ma incapace che li ha convinti che la loro unica speranza è trovare la medicazione giusta per la loro “malattia della pelle”.

Lo stessa cosa vale per i reni. Il loro lavoro originale era semplicemente quello di mantenere in equilibrio l’acqua e gli elettroliti nel sangue. Ma con l’avvento dei cibi moderni industriali, improvvisamente i reni si sono trovati a consumare tutta la loro energia tentando di filtrare il sangue per ripulirlo da queste nuove sostanze chimiche sintetiche – una funzione per cui non sono stati progettati. Risultato: Le malattie renali oggi sono la causa di morte n°9 negli US.

Il Dr. Henry Bieler offre un altro esempio di eliminazione delegata: i polmoni fanno una parte del lavoro dei reni. Quando il livello di tossine nel sangue supera la capacità dei reni di eliminarle per mezzo dell’urina, i polmoni a loro volta tentano disperatamente di contribuire all’eliminazione.
pagina in allestimento

alimentazione errataI polmoni espellono alcune tossine del sangue attraverso la loro membrana mucosa. Queste tossine irritano e infiammano le delicate membrane polmonari e possono essere la causa iniziale di polmoniti, bronchiti, asma, edemi e virtualmente qualsiasi altro problema polmonare. Lo stesso vale per il raffreddore. Un raffreddore è semplicemente il modo in cui il corpo ci dice che il livello di tossicità ha superato la sua capacità di liberarsi dei rifiuti attraverso le vie appropriate: il colon , i reni, e il fegato. Perciò ora tenterà percorsi alternativi: il naso, la bocca, gli occhi, i polmoni.

Bieler usa lo stesso principio per spiegare la dismenorrea e le malattie infiammatorie della zona pelvica: l’irritazione degli organi femminili quando vengono usati come percorsi alternativi per rimuovere tossine dal sangue ogni mese. In menopausa, quando questo percorso di disintossicazione cade in disuso, nuovi problemi di vario genere possono sorgere di conseguenza. Eliminazione delegata: un organo di riproduzione viene usato come un organo di emergenza per la disintossicazione.

Come Tilden afferma molte malattie in realtà sono operazioni d’emergenza da parte di un organo per espellere i veleni quando le vie principali sono sovraccariche. Se poi quell’organo viene sopraffatto, ha delle disfunzioni e si vuol far credere che quell’organo, isolato dal resto del corpo, sia il problema.
Quel modo di pensare è più che semplicistico e in malafede; se le scelte mediche sono basate su false intuizioni che classificano l’organo malato come la malattia, la gamma dei risultati andrà dalla semplice inefficacia all’esito mortale.

Il Dr Tilden capì che il cibo mal digerito negli intestini e il successivo trasferimento delle parti scomposte nel sangue, è la causa primaria di tutte le malattie. Le sue idee vengono ora dimostrate come fondate nella maggior parte dei giornali specializzati in gastroenterologia che esaminano nei dettagli il “moderno” fenomeno della sindrome da permeabilità intestinale aumentata (Leaky gut Syndrome).

Esiste una buona formulazione di enzimi, di origine 100% vegetale così come diversi fitonutrimenti sinergici, per permettere un’assimilazione completa di tutti i gruppi di alimenti.

Enzylife - 60 CapsuleEnzylife – 60 Capsule

Integratore alimentare a base di maltodestrine fermentate

Da non perdere

Prezzo € 18,00

<< Ritorna all’inizio della serie degli articoli sugli enzimi

Su questo sito, www.arnoldehret.it puoi trovare informazioni sulla disintossicazione e dieta senza muco. Col passare del tempo mi sono reso conto che non è una dieta che chiunque riesce a seguire, perché comporta cambiamenti nello stile di vita attuale e di abitudini che per alcuni sono irrinunciabili.

D’altra parte, certe scelte sono necessarie, non si può ricuperare e mantenere la salute perfetta senza smettere di introdurre veleni nell’organismo.

I contenuti di www.arnoldehret.it , come pure il libro su cui il sito è incentrato, sono nondimeno di grande valore per chi vuole conoscere cosa avviene esattamente nel corpo a seconda di cosa introduciamo in esso e i principi esposti possono essere una guida alla comprensione di condizioni indesiderate.

linea orizzontale grafica

Medicinenon.it e Arnoldehret.it sono due siti di Luciano Gianazza.

Medicinenon.it è da molti anni un punto di riferimento per chi vuole liberarsi della disinformazione e poi acquisire la corretta conoscenza.

ArnoldEhret.it è il sito ufficiale degli insegnamenti di Arnold Ehret, raccolti nei suoi libri, fra i quali Il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco è un best seller internazionale. Arnold Ehret ha ritrovato il sentiero, di cui si era persa ogni traccia secoli fa, che porta all'alimentazione naturale dell'Uomo e alla salute perfetta in quanto ripristina la naturale capacità del corpo umano di disintossicarsi da tossine e veleni. In questo mondo avvelenato, il Sistema di Guarigione della Dieta Senza Muco fornisce i fondamenti per un'alimentazione e stile di vita che sono essenziali per la buona riuscita dei vari protocolli di disintossicazione.

Tutti i libri originali di Arnold Ehret sono reperibili sul sito www.arnoldehret.it | Libri

Luciano Gianazza Luciano Gianazza

Luciano Gianazza, traduttore dei libri originali di Arnold Ehret, e di Edwar Earle Purinton, scrive articoli di carattere filosofico spirituale che rispecchiano le sue personali esperienze lungo il cammino della conoscenza, oltre ad altri sulla corretta alimentazione dell’uomo. Ha creato il sito NikolaTesla.it per un suo voler ricordare un Uomo, Nikola Tesla, per cui nutre una profonda stima.